Viaggi per anziani, ecco come funziona il contributo INPS

" Informazioni utili sul contributo INPS destinato ai viaggi per gli anziani pensionati: tutti i dettagli per fare la domanda. "

Data: 29/6/17 | Vista: 505

Viaggi per anziani, ecco come funziona il contributo INPS

Viaggi per anziani: l’INPS e il contributo per i soggiorni estivi

Ormai da qualche tempo l’INPS mette a disposizione dei fondi destinati a coprire completamente o in parte le spese di viaggio per gli anziani, i loro coniugi e figli disabili conviventi inseriti nella dichiarazione ISEE di chi ne fa richiesta. Il contributo elargito dall’INPS offre la possibilità di trascorrere soggiorni estivi in località termali, marine o montane italiane nei mesi di luglio, agosto e settembre.

Continua a leggere per scoprire i dettagli e se sei alla ricerca di una struttura per l’assistenza a un tuo caro anziano, contattaci subito! Ti risponderemo in pochissimo tempo!

Viaggi per anziani: a chi è rivolto il contributo INPS

Il suo nome è Estate INPSieme Senior ed è un bando di concorso annuale al quale possono partecipare i pensionati che rispondono ai seguenti requisiti:

  • sono a carico della Gestione Dipendenti Pubblici oppure a coloro che hanno aderito alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (decreto ministeriale 45/2007);

  • sono a carico della Gestione Fondo (ex IPOST);

  • vengono assistiti dall’IPA, l’Istituto di Previdenza e Assistenza per i dipendenti di Roma Capitale.

Come richiedere il contributo per i viaggi per anziani?

Trattandosi di un bando di concorso i requisiti vengono specificati annualmente all’interno del bando. Tutti coloro che ne hanno diritto e che ne fanno richiesta vengono inseriti in una graduatoria elaborata in ordine crescente in base alla dichiarazione ISEE. Viene data priorità ai disabili secondo quando stabilito dall’art. 3 comma 3 della legge 104/1992.

I termini per fare la domanda sono stabiliti anch’essi annualmente e indicati nel relativo bando: la domanda deve essere presentata necessariamente online attraverso il servizio messo a disposizione sul sito web dell’INPS. Maggiori informazioni da questo punto di vista possono essere trovate sul sito web Inps.it

In cosa consiste il contributo per i viaggi per anziani?

Agli anziani che ne fanno richiesta e che ne hanno diritto l’INPS riconosce, sempre in base alla posizione in graduatoria, una copertura parziale o totale del costo del pacchetto vacanza in Italia organizzato dall’operatore turistico scelto dal richiedente.

Il pacchetto di viaggio deve necessariamente comprendere i costi di alloggio presso la struttura ricettiva scelta, il vitto, le spese relative al viaggio, eventuali escursioni, gite e attività ricreative, culturali o ludiche.

La somma erogata dall’INPS come contributo viene stabilita tenendo conto della dichiarazione ISEE dell’anziano pensionato che ne fa richiesta ed erogato in percentuale rispetto al tetto massimo stabilito dal bando.

Hai bisogno di assistenza per un anziano? Non esitare: contattaci adesso! Ti risponderemo in poco tempo!

Richiedi Informazioni

"Viaggi per anziani, ecco come funziona il contributo INPS "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?