Osteoporosi anziani, la malattia silente

" L'osteoporosi negli anziani, detta anche la malattia silente, è una delle patologie più diffuse della terza e quarta età, che colpisce principalmente le donne. "

Data: 13/8/18 | Vista: 144

Osteoporosi anziani, la malattia silente

Osteoporosi anziani, che cos'è?

L'osteoporosi è una malattia sistemica dell'apparato scheletrico, che comporta una progressiva diminuzione della massa ossea e un deterioramento del tessuto osseo. Da ciò ne consegue un aumento della fragilità ossea, che vede particolarmente esposte le zone delle anche, della colonna vertebrale e del polso. Purtroppo, una volta iniziato il processo di osteoporosi negli anziani non esiste nulla, né terapia, né intervento chirurgico, che possano impedirne l'avanzare. Di certo, però, è possibile rallentarne il decorso. 

Prima di procedere con l'argomento di oggi, ti ricordiamo che sei hai domande circa la nostra struttura di riposo e i suoi servizi, puoi contattarci in qualunque momento direttamente da questo sito: ti risponderemo in tempi brevissimi! 

Le donne vengono maggiormente colpite dall'osteoporosi

Purtroppo, è un dato di fatto: la percentuale di donne colpite da osteoporosi è nettamente maggiore rispetto agli uomini. Tale patologia comincia ad avanzare molto prima della terza età, in concomitanza con la menopausa poiché la carenza di estrogeni riduce drasticamente la protezione del tessuto osseo. 

Screening costanti e uno stile di vita attivo e salutare possono rallentare, anche di molto, il processo di osteoporosi, ma bisogna prendersi cura di sé fin da giovani: infatti, è stato rilevato che quanto maggiore è la massa ossea raggiunta in età giovanile, tanto più il tessuto osseo sarà meno soggetto all'osteoporosi. 

Le cause dell'osteoporosi negli anziani

Oltre alla casistica relativa all'osteoporosi post menopausa, parliamo adesso delle cause dell'osteoporosi negli anziani, poiché al di là della predisposizione maggiore del sesso femminile, nella terza e quarta età c'è comunque una perdita più o meno importante della massa ossea. Fra i fattori di rischio principali annoveriamo:

  • ridotta massa ossea
  • dieta povera di calcio
  • ereditarietà
  • sedentarietà
  • eccessiva magrezza
  • anoressia
  • amenorrea prolungata 
  • abuso di fumo e/o alcol
  • uso di farmaci particolari (come ad esempio i cortisonici)

Naturalmente, più si è avanti negli anni e maggiore è la possibilità di rischiare di avere problemi alle ossa, ma con i giusti apporti di calcio e tenendosi costantemente sotto controllo medico, si possono ottenere buoni risultati e rallentare l'avanzamento dell'osteoporosi nell'anziano. 

Cerchi assistenza per una persona anziana? Contattaci, ti risponderemo in pochissimo tempo! 

Richiedi Informazioni

"Osteoporosi anziani, la malattia silente "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?