Combattere la solitudine negli anziani, i nostri consigli

" Una delle problematiche più diffuse relative alla terza età è la solitudine, che si accentua soprattutto d'estate. Vediamo assieme come combattere la solitudine negli anziani efficacemente. "

Data: 20/7/18 | Vista: 103

Combattere la solitudine negli anziani, i nostri consigli

Solitudine negli anziani, insieme si può sconfiggere! 

Con l'arrivo dell'estate, gli anziani rischiano di soffrire di solitudine. Per vari e diversi motivi, infatti, non tutti hanno la possibilità e/o l'intenzione di andare in vacanza e, con le città che si svuotano e la famiglia al mare, il peso del silenzio quotidiano può essere più pesante del solito. Eppure, non è impossibile combattere la solitudine nell'anziano, poiché esistono diverse soluzioni per alleggerire questa condizione.

Prima di approfondire il discorso di oggi, ti ricordiamo che la nostra casa di riposo è disponibile per fornire assistenza agli anziani anche per il periodo estivo, così da assicurare ai tuoi cari tutte le cure di cui necessitano. Contattaci per saperne di più, ti risponderemo in pochissimo tempo! 

Come capire quando un anziano soffre di solitudine

In linea generale, possiamo dire che allorché un anziano soffre di solitudine i sintomi sono chiarissimi: comincia a scarseggiare l'interesse verso cose e persone, la stanchezza diventa un fenomeno costante e non mancano episodi di inappetenza. Non è difficile che si verifichino eventi come dolori gasto-intestinali, mal di testa frequenti o altri disturbi di tipo fisico. 

È di certo da tener conto che, se protratta nel tempo, la solitudine può provocare depressione senile, una patologia molto complessa da gestire, specie se si tratta di soggetti della quarta età o che comunque tendono alla rassegnazione totale circa la propria esistenza. 

Anziani e solitudine, un binomio da contrastare

La prima regola per eliminare la solitudine è quella di non lasciare che l'anziano si abbandoni agli eventi, ma cercare di farlo reagire spronandolo. Fondamentale è darsi degli impegni quotidiani, anche d'estate: in questo modo la giornata viene scandita dalla spesa, dalla passeggiata al parco, dal caffè con il vicino, ecc.
Molto utile è che l'anziano sia membro attivo della società e che segua impegni che lo portino in mezzo alla gente. Ad esempio, potrà partecipare a corsi didattici o ludici, ad eventi e gite per anziani organizzate dagli enti o dalle associazioni locali, fungere da “nonno di quartiere”: insomma, le idee e le soluzioni non mancano, l'importante è che il soggetto non si stanchi in maniera eccessiva, ma che tutte le attività siano alla sua portata. 

Casa di riposo per anziani, la soluzione per l'estate che arriva

Come accennavamo all'inizio, l'estate è il periodo più critico circa la solitudine negli anziani e non sempre questi vogliono o possono seguire la famiglia in vacanza. Una soluzione ideale, per non lasciare da soli i nonni, ma assicurare loro assistenza e compagnia, è quello di optare per un breve soggiorno in casa di riposo. 

La nostra casa di riposo per anziani La seconda gioventù si trova a Civita Castellana, a pochi chilometri d'auto da Roma Nord e Viterbo. Contattaci per saperne di più sui nostri servizi e la nostra struttura: ti risponderemo in pochissimo tempo! 








Richiedi Informazioni

"Combattere la solitudine negli anziani, i nostri consigli "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?