Colesterolo anziani, se troppo variabile negativo per la mente

" Stando alle ultime ricerche sul colesterolo degli anziani quando i valori sono molto variabili nel tempo ciò influisce negativamente sulle funzioni cerebrali. Continua a leggere per scoprire di più! "

Data: 22/7/16 | Vista: 2217

Colesterolo anziani, se troppo variabile negativo per la mente

Colesterolo anziani: la mente risente dei frequenti sbalzi

Una recente ricerca condotta in Olanda dai ricercatori dell'Università di Leida e pubblicata sulla rivista di settore “Circulation” ha dimostrato che fluttuazioni molto frequenti dei valori del colesterolo negli anziani li espongono a un maggior rischio di decadimento delle facoltà cognitive.

Continua a leggere per scoprire i dettagli e se sei alla ricerca di una casa di riposo che possa occuparsi dell'assistenza a un tuo caro, siamo a tua disposizione! Contattaci adesso: ti risponderemo in pochissimo tempo!

Colesterolo negli anziani: dettagli sullo studio condotto

Lo studio, in particolare, ha coinvolto poco meno di 4500 anziani di età compresa tra i 70 e gli 82 anni. Nel corso di diversi anni i ricercatori hanno analizzato i livelli di colesterolo negli anziani e hanno notato due legami tra facoltà cognitive e colesterolo cattivo.

Il primo è che alti livelli di colesterolo cattivo nel sangue sono connessi a un minore afflusso di sangue al cervello un aspetto che incide negativamente sulle facoltà cognitive degli anziani.

L'altro aspetto è che frequenti ed elevati sbalzi nel tempo si colesterolo cattivo nel sangue degli anziani li espone a un maggior rischio di decadimento cognitivo. Questo risultato in particolare è emerso dall'analisi dei dati di semplici test volti a valutare la funzionalità cerebrale degli anziani. I ricercatori hanno notato che le persone con variazioni molto frequenti ed elevate di colesterolo cattivo impiegavano più tempo rispetto alle altre a compierli.

Una sana alimentazione, la chiave per tenere basso il colesterolo negli anziani

Tenere sotto controllo i livelli di colesterolo cattivo negli anziani, quindi, anche alla luce di questa nuova ricerca appare fondamentale per permettere loro di avere una migliore qualità della vita.

Una sana alimentazione equilibrata e sviluppata in base alle necessità dietologiche degli anziani è la chiave per tenere bassi i livelli di colesterolo cattivo nel sangue ed evitare frequenti fluttuazioni di valori.

La nostra casa di riposo è a tua disposizione se hai bisogno di assistenza per un anziano. Contattaci adesso: ti risponderemo in pochissimo tempo!

Richiedi Informazioni

"Colesterolo anziani, se troppo variabile negativo per la mente "

Voto: 5 su 5
di 1 votanti.

Voti Articolo


Torna Su
Aiuto
Hai bisogno di aiuto?